Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Nel canto popolare sopravvive la poesia: Giovanna Marini a teatro con 5 ballate

Nel canto popolare sopravvive la poesia: Giovanna Marini a teatro con 5 ballate

 

 

Giovanna Marini è una delle figure più importanti nello studio, nella ricerca e nell’esecuzione della tradizione musicale popolare italiana. Al teatro Alighieri di Ravenna insieme a un altro maestro come Umberto Orsini, diretti da Elio De Capitani, ha inaugurato il festival Polis con lo spettacolo La ballata del carcere di Reading di Oscar Wilde. Secondo il regista lo spettacolo si presta a una messinscena in cui l’attrazione fisica si sublima in canto e il canto sublima la sofferenza in bellezza.

Giovanna Marini ha composto cinque ballate per lo spettacolo, componendo una musica che va dalla ballata irlandese fino a Schubert, passando per i Beatles.

Questo spettacolo è nato tanti anni fa. Eravamo nel camerino di Pippo Delbono, che faceva Urlo. Lì Orsini recitava un pezzo de Il carcere di Reading di Oscar Wilde. Mi piacque molto, era un manifesto contro la pena di morte. Decisi di metterlo in musica, ma non ci riuscii. Pensai allora di metterlo in musica in inglese, ed era molto più facile. Leggendo ad alta voce le parole suggerivano una musica e scrissi otto ballate. Orsini si è entusiasmato, poi è arrivato De Capitani e così è nato lo spettacolo. Dei musicisti di oggi mi piace solo Francesco De Gregori e il lamento dei contadini che ancora cantano nelle processioni





Commenta