Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Ppolare Italiana

Chiama

Chiudi

Evento Speciale dedicato a Giovanni D’Anzi @ Milano

Artista:
Sito ufficiale:
https://www.facebook.com/events/138181020268818/
Data e orario:
Data: da 15/11/2017 | 21:00
Location:
Cineteca
Città:
Milano


[like]

Lombardia

Info

Evento Speciale dedicato a Giovanni D'Anzi @ Milano

Mercoledì 15 novembre 2017 alle ore 21 presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con l’Associazione Culturale Donne della Realtà, presenta "VOGLIO VIVERE COSÌ", un evento speciale dedicato all’autore e compositore milanese Giovanni D’Anzi fra film, racconti e musica live.

"In questa Galleria c’era una volta un Re. Scrisse magiche note e la più dolce serenata la cantò per Milano". Una targa nella centralissima Galleria del Corso, a Milano, ricorda Giovanni D’Anzi, autore della celebre “Oh mia bela Madonina” e di altre 1.200 melodie che hanno contribuito a far amare la canzone italiana nel mondo. Al compositore, nato nel capoluogo lombardo il 1° gennaio 1906 e morto a Santa Margherita Ligure il 15 aprile 1974, l’Associazione culturale Donne della realtà ha dedicato il primo numero del proprio trimestrale cartaceo, raccontando con immagini e testimonianze inedite un altro suo grande successo, “La gagarella del Biffi Scala”, brano del 1941 scritto con Alfredo Bracchi, che “fotografa” il desiderio di libertà e di vita delle ragazze in un momento storico in cui in Italia le conseguenze distruttive dell’entrata in guerra non si erano ancora manifestate.

La magica serata dedicata a Giovanni D’Anzi – che è stato autore anche di colonne sonore – prevede la proiezione del film "Voglio vivere così" di Mario Mattoli del 1942. Prima della proiezione la giornalista Paola Ciccioli racconterà il suo incontro con la cantante, attrice e doppiatrice Liliana Feldmann, grande amica del Maestro D’Anzi, mentre il chitarrista Luca Bartolommei suonerà e canterà “Ma l’amore no” e altre quattro famosissime canzoni composte dal “Re” di Milano, accompagnato al flauto da Alessandro Sabina.