Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

E' online il n.336 di Blogfoolk

Link:
www.blogfoolk.com/2017/12/numero-336-del-15-dicembre-2017.html
Data scadenza:
Contatto:
Salvatore Esposito - Direttore Editoriale
E-mail:
blogfoolkATgmailDOTcom
Telefono:
Area
World
Nome scuola:
Blogfoolk
Sito ufficiale o Facebook:
https://www.facebook.com/blogfoolk/
Indirizzo sede principale:
Caserta
Indirizzo sede secondaria:
Roma
Contatti (mail o telefono):
Registrati per votare
Sono i ritmi in levare declinati in chiave world dei Caracas a prendersi la copertina di Blogfoolk #336. Abbiamo intervistato l’accoppiata irresistibile, Stefano Saletti e Valerio Corzani, per ascoltare dalla loro viva voce il racconto del viaggio musicale intrapreso insieme qualche anno fa e giunto ora al secondo disco intitolato “Ghost Tracks”. Seguendo sempre i sentieri della world music, presentiamo la classifica di dicembre della Transglobal World Music Chart, dominata questo mese da Boubacar Trouré (“Dounia Tabolo”), dove la quarta piazza è occupata da “Canzoniere” del Canzoniere Grecanico Salentino. Vi parliamo poi di “Solotronic” di Smadj, al secolo Jean Pierre Smadja, eccellente suonatore di ‘ûd franco-tunisino. Paolo Mercurio ci porta di nuovo in Sardegna con il contributo retrospettivo: “Pietrino Puddu, il canto a cuncordu nel vivo della comunità”. Chi vuole fare a meno dei cori gospel ha un’ampia scelta scegliere, perché di Natale parlano due dischi di ottima fattura targati Felmay: dalla Liguria arriva “Unico Figlio” dei Cabit, un lavoro che si muove tra ricerca, interpretazione e riscrittura del corpus natalizio di tradizione orale della regione, mentre il super-gruppo di aerofoni a sacco della Piccola Banda di Cornamuse, guidato da Gabriele Coltri, ha prodotto “Siamo qui a cantar la Stéla”, disco di respiro europeo. Cercate i loro dischi e i loro concerti. Visto che si parla di live music, spazio alla cronaca dalla XXII Edizione di “Pifferi Muse e Zampogne”, la rassegna aretina che si è svolta dal 7 al 9 dicembre. Di questi tempi un’idea regalo potrebbe essere il volume fotografico, con inclusi due CD audio, intitolato “The Photographs Of Charles Duvelle: Disques Ocora and Collection Prophet”, curato dallo stesso Charles Duvelle (scomparso da poche settimane) e Hisham Mayet per l’etichetta Sublime Frequencies. Di nuovo dischi con la recensione di “Dual Mono” del duo Marc Barreca e Kerry Leimer. Infine, a chiudere il cerchio ci pensa ancora Valerio Corzani, che firma l’istantanea che ha come protagoniste le Isaya. Ciro De Rosa Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com COVER STORY Caracas – Ghost Tracks (Materiali Sonori, 2017) #CONSIGLIATOBLOGFOOLK WORLD MUSIC Le chicche di dicembre ai vertici della Transglobal World Music Chart, la classifica delle musiche del mondo Smadj – Solotronic (Wax Records, 2017) VIAGGIO IN ITALIA Pietrino Puddu, il canto a cuncordu nel vivo della comunità Cabit – Unico Figlio/Piccola Banda di Cornamuse – Siamo qui a cantar la Stéla (Felmay, 2017) I LUOGHI DELLA MUSICA Pifferi, Muse e Zampogne XXII Edizione, Circolo Arci Aurora, Arezzo 7-9 dicembre 2017 LETTURE Charles Duvelle and Hisham Mayet, The Photographs of Charles Duvelle: Disques Ocora and Collection Prophet, Sublime Frequencies, 2017, pp. 296, Euro 84,50, libro con 2 CD CONTEMPORANEA Barreca/Leimer – Dual Mono (Palace Of Lights, 2017) CORZANI AIRLINES Isaya