Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Ppolare Italiana

Chiama

Chiudi
Home » Annnuncio » E' online il n.326 di Blogfoolk

E' online il n.326 di Blogfoolk

Link:
www.blogfoolk.com/2017/10/numero-326-del-4-ottobre-2017.html
Data scadenza:
Contatto:
Salvatore Esposito - Direttore Editoriale
E-mail:
blogfoolkATgmailDOTcom
Telefono:
Area
World
Nome scuola:
Blogfoolk
Sito ufficiale o Facebook:
https://www.facebook.com/blogfoolk/
Indirizzo sede principale:
Caserta
Indirizzo sede secondaria:
Roma
Contatti (mail o telefono):
Registrati per votare

Prima di portarvi nel menu di questo fitto n.326 di Blogfoolk, ci piace ricordare che il 4 ottobre ricorre il centenario della nascita di Violeta Parra, musicista, autrice e cantante, poetessa e artista figurativa, un’icona della cultura popolare sudamericana. A Violeta siamo debitori perché ha cantato contro l’ingiustizia sociale ed è stata centrale per il recupero e diffusione della tradizione popolare del Cile, poi continuata dal movimento della nueva canciòn chilena. Un’artista da non dimenticare. Allo stesso modo non possiamo dimenticare Tom Petty, cantautore e rocker tra i più apprezzati della scena musicale americana, scomparso prematuramente qualche giorno fa, all’età di sessantasei anni. La cover story è per il BF-CHOICE di ottobre: “Come un albero d’inverno”, fascinoso nuovo album di Luisa Cottifogli, voce di sperimentatrice, dinamica e disinvolta, agile su territori sonori impervi, sospesa tra culture antiche e contemporanee. Voce e natura al centro di un progetto che “Lu” ci racconta in una lunga intervista. La finestra sui suoni dal mondo si apre con il trionfo di corde ed archetti di “Frost On Fiddle” dei Frigg. Il terreno comune improvvisativo è al centro di “Mugham Souls”, che raccoglie un concerto del sodalizio tra il cantante azero Gochag Askarov e il jazzista francese Pierre de Trégomain. Di nuovo in Italia, per presentarvi il doppio debutto delle Lame Da Barba, formazione nata nella scena musicale bolognese, che si ispira alla musica delle barberie. Sul versante della musica dal vivo, c’è la cronaca della XXII edizione del Festival Ethnos, che quest’anno ha abbracciato l’intero golfo di Napoli, da Bacoli a Punta Campanella. Presentiamo, poi, la programmazione che celebra i trent’anni del Folk Club torinese nell’intervista con Paolo Lucà. Ritorniamo ad attraversare i sentieri della canzone d’autore italiana con la recensione dei “Terra Sporca” del cantautore salernitano Ennio Rega, mentre per lo spazio dedicato alla musica contemporanea offriamo un focus sulla ristampa di “… e il pavone parlò alla luna” di Arturo Stalteri, per l’occasione intervistato da Marco Calloni. Magnifica conclusione nell’immagine fissata da Valerio Corzani, con protagonista Carlinhos Brown. Ciro De Rosa Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com BF CHOICE Luisa Cottifogli – Come un albero d’inverno (Visage Music/Materiali Sonori, 2017) WORLD MUSIC Frigg – Frost on Fiddles (Frigg, 2017) Gochag Askarov & Pierre de Trégomain – Mugham Souls (Felmay, 2017) Lame Da Barba – Lame Da Barba/La Muta Vita (Autoproduzioni, 2017) I LUOGHI DELLA MUSICA Festival Ethnos, San Giorgio a Cremano (NA) e altre località, 16 Settembre – 1 Ottobre 2017 La trentesima stagione del FolkClub di Torino: Intervista con Paolo Lucà STORIE DI CANTAUTORI Ennio Rega – Terra sporca (Scaramuccia Music/Edel, 2017) CONTEMPORANEA Arturo Stàlteri – …e il pavone parlò alla luna (Soave, 2017) CORZANI AIRLINES Carlinhos Brown