Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

La serenata “Nicuzza” di Franco Finestrella interpretata dai più grandi esponenti della musica popolare siciliana

La serenata "Nicuzza" di Franco Finestrella interpretata dai più grandi esponenti della musica popolare siciliana

La prima fonte del canto popolare è il popolo, la gente. In molti paesi e città della Sicilia viene fatta tutt'oggi la ricerca di canzoni e poesie popolari. Tra i tanti studiosi della canzone popolare, in molti hanno lasciato una traccia del loro lavoro in libri che oggi possiamo consultare e che sono le uniche testimonianze di canzoni che sarebbero andate perse con il passare degli anni.

Tra questi studiosi possiamo ricordare Alberto Favara, Lionardo Vigo, Pitrè, Franco Frontini. Fra gli scrittori di canzoni siciliane ricordiamo Franco Finistrella autore di una bellissima serenata d'amore che egli dedicò alla moglie, dal titolo: "Nicuzza"  .

"Nicuzza" è una delle più belle canzoni siciliane scritte e musicata da Finestrella e rappresenta un vero e proprio inno di sentimenti come amore e fedeltà. La canzone è diventata famosa in pochissimo tempo per l'interpretazione che hanno fatto molti cantanti moderni come ad esempio i Tinturia con Lello Analfino, che hanno rimodernato:

 

 

Qui nella versione di Mario Incudine e Tosca:

 

 

e del Coro folkloristico siciliano:

 

 

Pura poesia è la prima strofa di questo canto d'amore, nella quale viene fatto un paragone tra la bellezza dei garofani sbocciati con il viso dell'amata. In questa canzone ci sono amore e dolcezza, tutti sentimenti che hanno coinvolto tantissimo gli ascoltatori e che hanno reso possibile il successo in Sicilia e in tutto il mondo, grazie ai nostri emigrati, di questo canto, utilizzato tutt'oggi anche per le serenate che per fortuna vengono ancora fatte da molta gente amante delle tradizioni popolari e intenzionate a tramandarle alle generazioni future.