Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Ppolare Italiana

Chiama

Chiudi
Home » Blog » A sud della musica – La voce libera di Giovanna Marini, il documentario

A sud della musica – La voce libera di Giovanna Marini, il documentario

A sud della musica – La voce libera di Giovanna Marini, il documentario

Parte dal Salento l’idea di realizzare il primo documentario italiano sulla figura di Giovanna Marini. Compositrice e grande studiosa della musica popolare italiana, in tutte le sue forme e colori, Giovanna Marini, da più di cinquant’anni studia, reinterpreta e riscrive con infinita passione tutto il repertorio musicale regionale del nostro Paese. Il gruppo Meditfilm di Galatina, che da anni svolge una intensa attività di racconto del territorio e delle tradizioni popolari, attraverso il laboratorio di antropologia visuale “Luoghi e visioni”, ospiterà in Salento la cantautrice e ricercatrice per effettuare le riprese del documentario. Per l’occasione è stata avviata una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso, un progetto di cinema indipendente per realizzare un documentario che parlerà di musica, di donne e di questione meridionale. Il film sarà interamente prodotto da Meditfilm, diretto dal regista romano Giandomenico Curi e scritto in collaborazione con i due documentaristi salentini Tommaso Faggiano e Fabrizio Lecce.  

In quest’Italia, così diversa da Nord a Sud, le espressioni musicali cambiano secondo il clima, la cultura, la storia. La sua figura si muove, nel passato e nel presente, lungo questa linea musicale dei luoghi. Ci restituisce le miriadi di sfumature di questo meraviglioso mosaico che sono la cultura e la musica popolare. Cosa c’è a sud della musica? L’antropologa viandante è forse l’unica che può ancora raccontarcelo con la sua musica esigente, che si ostina a non voler dimenticare quel mondo e quei luoghi. In questo film Giovanna ci accompagna nel suo ennesimo viaggio alla ricerca di nuove voci e nuovi volti da annoverare al suo sterminato repertorio. Il viaggio che Giovanna percorre la riporta sempre verso Sud, dove le ultime rughe di quel passato sono ancora presenti sotto forme diverse. Quel sud dimenticato che ha dimenticato ma che non si vuole dimenticare. Cosa sono diventati quei luoghi dove un tempo si cantava? La musica popolare, da molti considerata d’appendice, rappresenta l’anima di un’Italia sempre più scollata e che fatica a riconoscersi. Il merito di Giovanna Marini è quello di farla vivere sempre e comunque ed in tutte le sue forme. “ A sud della musica – La voce libera di Giovanna Marini ” è un viaggio incontenibile e inesauribile di una viandante instancabile che non vuole smettere di inseguire gli odori, i sapori ed i colori di questa cultura in pericolo.

Tag:

Commenta

You must be logged in to post a comment.