Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Magarìa: quarto album per Il Santo, tra folk e canzone d’autore

Magarìa: quarto album per Il Santo, tra folk e canzone d'autore

Roberto Santoro, Il Santo, firma il suo quarto album, uscito nel maggio 2016 dal titolo Magarìa. Un viaggio alla ricerca della magia che tiene vivo il mondo, in tutte le sue sfumature con un occhio alla tradizione popolare folk e alla
canzone d'autore.

Magarìa in vernacolo calabrese significa “incantesimo”, “atto di magia”. Già dal titolo, il disco si annuncia come il riappropriarsi delle proprie tradizioni. In bilico fra mediterraneo e modernità, il linguaggio musicale e testuale di Magarìa si fa sintesi folk letteraria, interpretando la vita e i sentimenti con forti riferimenti simbolici e mitici, comprensivi di un’ansia sia carnale che spirituale, offrendosi volutamente retrò, nel segno di una vocazione “classica”.
Raccolte secondo un’architettura esistenziale, tra Eros e Mythos, che trattino d’amore, viaggio, ricordo e desiderio, o che raccontino storie, queste dodici canzoni, pur ricche di fresche suggestioni, pescano con le migliori intenzioni, nella memoria della canzone d’autore e popolare italiana: dal Modugno dialettale e crooner, all’intimismo di Tenco, all’esotismo di Endrigo, alla ricerca di De André. Dice l’autore a proposito della title track Magarìa : “ Nel vernacolo calabrese, dell’altopiano dell’antica Monteleone, per meglio tradurne il valore emblematico, canto di un percorso evolutivo. Oggi questo è il territorio che da Vibo Valentia porta all’affaccio sibillino al mare di Capo Vaticano. E’ dove sono nato. Sono luoghi controversi, dove sin dalla mia infanzia ho avvertito forte la presenza arcaica del mito. Come una perduta narrazione dell’origine che si enuncia appena come energia disattesa: è un’assenza che si capta indecifrabile “.