Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

L’ultimo saluto al cantore Antonio Piccininno

L'ultimo saluto al cantore Antonio Piccininno

Antonio Piccininno (o Pecceninne per la sua gente), voce dei Cantori di Carpino, il cantore con le nacchere, l’ultimo grande testimone della tradizione musicale della tarantella garganica si è spento il 9 Dicembre in un centro di riabilitazione di Rodi Garganico.

Un migliaio le persone che si sono recate a Carpino per rendere omaggio al Cantore. Ai funerali hanno preso parte oltre a parenti e amici anche Eugenio Bennato. Ad accogliere il feretro per l'ultimo saluto sono state le nuove generazioni,i Traditional Sound System che hanno omaggiato il Maestro intonando per l'ultima volta la sua tarantella.

Quando era piccolo nei boschi di quello che oggi è il Parco Nazionale del Gargano i pastori adulti gli tramandano i canti popolari che lui ripete ossessivamente. Da adulto si è dedicato alla coltura dei campi. Pastore e contadino, con le sue 100 primavere rappresentava una delle personalità più interessanti, autentiche e complesse della tradizione musicale del Gargano. Cantatore eccellente, tra i più anziani del paese, porta con sé un bagaglio di conoscenze che lascia quale eredità culturale alle nuove generazioni. Il 18 Febbraio aveva compiuto 100 anni.

 

I giovani, unici custodi della tradizione risentono la scomparsa del Maestro Piccininno, come scrive Michele Russi, musicista dei Traditional Sound System: "La scomparsa del Maestro Piccininno ha lasciato tra noi giovani un vuoto incolmabile, oltre ad essere tristi per l'accaduto siamo orgogliosi di averlo conosciuto e di aver assimilato i suoi insegnamenti, ora il nostro compito è quello di proseguire e tramandare la nostra cultura nel miglior modo possibile, commemorando sempre la sua persona.''

 



Tag: