Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Il Natale di Napoli, con dedica a Luca De Filippo

Il Natale di Napoli, con dedica a Luca De Filippo

Natale a Napoli 2016, si parte il 7 dicembre con "‘E pazzielle".

I giocattoli tradizionali ed eterni saranno dunque al centro del Natale napoletano, accanto ovviamente ai pastori, e come simbolo ci sarà lo strummolo, l’antico gioco di strada, radicato nell’immaginario popolare e nel linguaggio figurato napoletano, e ritrovato da Eduardo nella celebre scena di Natale in casa Cupiello nelle tasche di Luca De Filippo a cui, ad un anno dalla scomparsa, è dedicata la kermesse.

I riflettori sul Natale a Napoli verranno accesi la sera del 7 dicembre, con l’inaugurazione dell'ormai attesa installazione luminosa del Colonnato di San Francesco di Paola in Piazza del Plebiscito.

Ricchissimo il calendario di eventi che animerà la manifestazione. Tra questi, nel Complesso di San Domenico Maggiore, una grande mostra dal titolo "Storie di giocattoli – dal Settecento a Barbie", con giocattoli risalenti a varie epoche, di tipi diversi.

Un programma di appuntamenti fissi nei fine settimana, durante le festività natalizie, di musica e canzoni della tradizione classica napoletana, si svolgerà nella Sala della Loggia al Maschio Angioino, in Casina Pompeiana in Villa Comunale, nella sacrestia della Chiesa di San Severo al Pendino e al Convento di San Domenico Maggiore.

Riallacciandosi alle pazzielle tradizionali e alla cultura popolare napoletana, sarà organizzata poi una rassegna di guarattelle, tammorre e castagnelle, teatro di figura e musica popolare per le strade della città.

INIZIATIVE SPECIALI - Tra le iniziative da segnalare la prima esibizione del Napoli City Choir, il coro giovanile della Città di Napoli diretto dal Maestro Carlo Morelli, al Parco Conocal di Ponticelli il 15 dicembre alle ore 11.30 e l'iniziativa "Un Giocattolo Sospeso", in collaborazione con numerosi negozi di giocattoli in tutta la città, che permetterà a chiunque lo voglia, di acquistare un giocattolo per i bambini che altrimenti non li avrebbero.

GRANDE FESTA DELLA BEFANA - Ritorna l'appuntamento con la grande festa della Befana venerdì 6 gennaio dalle ore 11.00 alle ore 13.00, in piazza del Plebiscito. La manifestazione è organizzata dall'Assessorato all'Istruzione del Comune di Napoli e dal Comando Provinciale di Napoli dei Vigili del Fuoco che anche quest'anno ha rinnovato il proprio impegno a rendere speciale un giorno così amato dai bambini. La Civica Fanfara dei Pompieri, alla presenza del Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, aprirà la Festa alle ore 11.00 e, a seguire, fino alle 13.00, grazie all'Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, sarà allestita Pompieropoli, un percorso ideato e dedicato ad insegnare ai piccoli protagonisti la sicurezza attraverso attività ludiche. In piazza ci saranno sorprese per i più piccoli, anche grazie alla Befana che scenderà come di consueto a regalare caramelle a tutti. Come accade ormai da anni, anche il Lungomare liberato sarà lo scenario che accoglierà artisti di strada e guarattellari e tanti bambini per trascorrere in allegria il giorno dell’Epifania. Nell’ambito dei festeggiamenti per la Befana quest’anno verranno proposti degli spettacoli d’acqua sul lungomare liberato, a piazza Mercato e a San Giovanni a Teduccio.

L'OMAGGIO A DARIO FO - Dopo la chiusura del ricco e variegato cartellone natalizio, il 14 gennaio è previsto un grande evento dedicato a Dario Fo. Un omaggio, una dovuta celebrazione dell’eterno giullare, promossa dall’assessorato alla Cultura e al Turismo, ad opera degli artisti napoletani che hanno collaborato con lui.



Tag: