Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Cresce l’attesa per il programma del concertone di Melpignano

Cresce l'attesa per il programma del concertone di Melpignano

A pochi giorni dall'inizio della Notte più lunga e ballerina dell'estate, quella del concertone finale della Notte della Taranta a Melpignano, il programma della serata resta ancora nascosto, facendo aumentare le attese e le aspettative.

Gli animi iniziano a scaldarsi. I salentini fremono, e i turisti pure. Manca davvero poco, ormai, alla notte più attesa dell’estate nel Tacco d’Italia. Gli occhi di tutta Italia – o meglio, di tutto il mondo – saranno puntati sui ritmi dei tamburelli e le note di violini, fisarmoniche e chitarre. Anche chi non ne conosce le danze, si getterà in pista a ballare. Perché è impossibile resistere alla magia della “Taranta”. Venirne coinvolto appare quasi obbligatorio.

Partito, dunque, il conto alla rovescia a Melpignano, nel Salento, per il “concertone” finale del festival de “La Notte della Taranta”, in programma sabato 27 Agosto (diretta su Rai 5 a partire dalle 22,30). Anche quest’anno dovrebbero essere oltre 200 mila le persone che parteciperanno all’evento, secondo quanto prevedono gli organizzatori. Sappiamo che l’Orchestra Popolare eseguirà 44 brani della tradizione salentina insieme agli ospiti Fiorella Mannoia, Nada, Tosca, la statunitense Lisa Fischer (ex vocalist dei Rolling Stones) e l’afro-spagnola Buika (perla nera del flamenco).

“Quello di sabato a Melpignano – dice Carmen Consoli – sarà un concerto nel rispetto della tradizione. Mi limiterò ad aggiungere qualche tocco di musica elettronica e porterò sul palco una sezione di archi”. Tra le canzoni del concertone tutto al femminile non poteva mancare “Fimmene” (cantata da Enza Pagliara e dal coro) dedicata alla dure condizioni di lavoro delle donne con riferimenti al tarantismo.

“Questa musica – prosegue Carmen Consoli - è femmina, donna che deve essere guarita dalla musica. Mi piacerebbe che lo spettacolo di sabato rievocasse quello spirito terapeutico che una volta animava le orchestrine di pizzica che eseguivano le guarigioni a domicilio. Come una terapia di massa".

 



Tag: