Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

A Fanano la Triennale del Venerdì Santo

tasto home

A Fanano (MO) la Triennale del Venerdì Santo. Il rito della passione di Cristo viene celebrato con solennità dall'intero paese che si mobilita addobbando le vie e le stazioni con una serie ininterrotta di cordoni e colonne di bosso secondo l'antica tradizione settecentesca. Nei loro costumi da cerimonia i confrati della Confraternita dei Neri trasportano il Gesù morto, quelli della Confraternita dei Rossi mantengono l'ordine nella processione e reggono alti ceri, quelli Turchini trasportano la statua della Madonna addolorata.

Ogni tre anni, da almeno cinque secoli, Fanano celebra questa Triennale le cui origini sono lontanissime: secondo alcune fonti fananesi risalirebbero al Medio Evo, quando entrarono in uso le rappresentazioni dei "Sacri Misteri", attraverso le quali si rievocava in forma spettacolare la Passione di Cristo. Tra le più antiche anche le Confraternite religiose laiche, fondate tra il 1400 e il 1600, vere anime del "Venerdì Santo": la confraternita della Beata Vergine del Rosario, detta dei "Turchini", dal colore della mantellina, quella di San Giovanni Decollato, detta dei "Neri", quella del Santissimo Sacramento detta dei "Rossi" e la Pia Unione dell'Addolorata, nata nel 1846, formata da sole donne.

Il "Venerdì Santo" è senza dubbio la celebrazione che sta più a cuore ai fananesi. L'aspetto più spettacolare della manifestazione è rappresentato dal complesso apparato di colonnine di verde bosso, collegate da cordoni, sempre di bosso, che si susseguono ininterrottamente lungo le strade e le piazze della parte più antica del paese e da "quadri" della Passione eretti in luoghi prestabiliti. Il percorso seguito ha inizio dalla chiesa parrocchiale di San Silvestro e si snoda lungo Piazza Corsini, via Sabbatini, Piazza Ottonelli, via Pianata, Piazzetta Fuoco, Piazzetta Muzzarelli, via Pigna: vie e piazze che per l'occasione riassumono i nomi delle antiche otto "Contrade" nelle quali veniva divisa la parrocchia ai fini della partecipazione ai lavori: Chiesa, Piazza, Stradone, Poggiolo, Pianata, Fuoco, Piazzetta, Gesù Morto.





Tag: