Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Ura l’anteprima nazionale

Questa sera alle ore 21.00 presso l’Auditorium Parco della Musica grande attesa per la presentazione di “URA”, primo disco firmato Maria Mazzotta e Redi Hasa e presentato all’interno del Palcoscenico romano in anteprima nazionale. La musica popolare italiana è viva!

UraUra” è un lavoro discografico unico e raro, prodotto da Finisterre e promosso con il sostegno di Puglia Sounds. Il talento salentino di Maria Mazzotta alla voce e il tocco di Redi Hasa al violoncello si uniscono in un susseguirsi di espressioni e impressioni, tempi dispari, strofe in rima e vibrati che seguono il clima notturno invernale.

Un tentativo continuo di mescolare la musica e le lingue, dalle pianure del Sud Italia ai Balcani, fino ai Carpazi. E’ un viaggio difficilissimo, pieno di fascino, una sfida al limite del possibile: un talento messo alla prova, un gioco di virtuosismo che cerca di costruire, attraverso le scelte melodiche e ritmiche, un ponte, Ura (in albanese). Noi proviamo questa sera a scoprirlo e ad attraversarlo insieme, ora (Ura in salentino).

Molte le attese e molti gli apprezzamenti ricevuti dal duo. Ne citiamo uno speciale, l’augurio e la dedica del compositore italiano Ludovico Einaudi: "Grazie a Maria Mazzotta e a Redi Hasa, ci si trova subito catapultati nei densi e vivaci aromi dei Balcani. Della maestria vocale e strumentale si resta sbalorditi, c'è unione perfetta e grande naturalezza nell'esecuzione di brani melodicamente e ritmicamente molto impegnativi. Preziose sfumature armoniche insieme a un piglio improvvisativo che trasmette un senso di freschezza che si rinnova ad ogni istante".

Una serata che pone un primo piano su Ura e contemporaneamente presenterà le Voci di Terra, dalla campagna alla città, dai monti alle piazze, dalle polifonie sinuose all’inconfondibile timbro di Piero Brega. A dare il via a questo momento unico l’affascinante viaggio sonoro del Quartetto Urbano, un ensemble vocale molto attivo nella riproposta dei materiali tradizionali e nella ricerca di nuove sonorità attraverso composizioni contemporanee, formato da Xavier Rebut, Germana Mastropasqua, Flaviana Rossi e Michele Manca. A seguire, il momento tanto atteso dell’anteprima nazionale di Ura, e poi Piero Brega accompagnato dalle note di Oretta Orengo. Insieme a tutti loro avremo l’opportunità di percorrere un viaggio alla ricerca delle storie del folk italiano, dal Canzoniere del Lazio a Carnascialia, sino alle composizioni più recenti. Il tutto a suon di canzoni! A fare da contenitore l’esperienza del Circolo Gianni Bosio che negli ultimi quarant’anni tante voci ha raccolto, ascoltato, amplificato.

Tutto ciò è targato La Voce, una rassegna giunta alla quarta edizione. In quattro anni i migliori vocalist provenienti da differenti background musicali si sono susseguiti all’interno di una programmazione d’eccellenza sul palco dell’Auditorium romano. Questa sera lo spazio diventa La Terra di Piero. Infinite possibilità, emozioni, natura, tutto è e sarà voce!

http://youtu.be/5i4RNUvqrhk



Tag: