Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Ecco “Napoli era, ora” di Claudio e Diana. E un video d’amore per la propria Terra

Claudio e Diana su Musica Popolare Italiana

Sarà di scena il 27 marzo presso l'Arco di Magliano di Montoro Superiore, in provincia di Avellino, lo spettacolo "Napoli era, ora" di Claudio e Diana, una coppa di musicisti - molto vicini alla musica popolare italiana - che hanno iniziato la propria carriera artistica nel 1988.

Lo spettacolo sarà un modo per salutare l'arrivo della primavera attraverso un viaggio nella vera Napoli, quella della cultura e della tradizione, rispolverando classici antichi e moderni, da "Fenesta Vascia" fino a "'A città 'e Pulecenella". Sul palco, con loro, c'è una valigia e, alle loro spalle, sono proiettati video di grandi personaggi (Dalla, Troisi, De Filippo, Magnani) che faranno da cornice all'intero spettacolo.

I brani rispettano gli arrangiamenti originali, senza stravolgimenti o trasformazioni eccessive, in modo da mantenere intatta la loro purezza ed eleganza. Accanto a Claudio De Bartolomeis (chitarra e percussioni) e Diana Ronca (voce e pianoforte), anche Massimiliano Essolito (mandolino,mandola e chitarra) e Angelo Cerrato (violino e pianoforte).

La strada che Claudio e Diana hanno percorso è davvero molto lunga: dopo aver debuttato da giovanissimi nel gruppo musicale supporter di Pupo, col passare degli anni hanno abbracciato la musica partenopea intrecciando rilevanti collaborazioni con artisti del calibro di Joe Amoruso e Tony Esposito. Notevoli anche le partecipazioni ad importanti trasmissioni televisive  (“Pomeriggio sul 2”, “Bontà Loro”, “La vita in diretta”, “Tg2 Costume e Società”, ecc.).

Non è tutto. Per il secondo estratto del loro nuovo cd "Napoli era, ora" che dà anche il nome al loro spettacolo, Claudio e Diana hanno invitato il popolo della rete a fotografarsi con la mano sul cuore in difesa della Terra, della propria Terra: il risultato è stato un video fantastico che vede protagonisti diversi temi scottanti (omofobia, razzismo, Terra dei fuochi, ecc.) e molti personaggi famosi (il campione paralimpico Fabrizio Macchi, il figlio del sottotenente Filippo Merlino, ucciso nella strage di Nassirya, Marcello Todaro del Banco di Mutuo Soccorso, la giornalista Rai Antonella Delprino, ecc.).

Un video con 34 fotografie, dunque, a rappresentare un vero e proprio manifesto di amore e libertà. Ve lo regaliamo, eccolo. Buona visione...

http://www.youtube.com/watch?v=ZkM4leeELK8



Tag: