Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Cantu d’amuri contro le mafie

http://youtu.be/n6IBqdhg1-Q

Continua il viaggio di musica popolare italiana. Questa settimana ci fermiamo a Petralia Sottana (PA) dove venerdì 17 ottobre nel Parco delle Madonie abbiamo incontrato un gruppo siciliano con il loro sound e un prodotto davvero bello. A loro e a questo progetto dedichiamo il nostro primo piano settimanale.

Venerdì siamo stati alla presentazione del nuovo video del gruppo di musica popolare I pupi di Surfaro girato quasi tutto a Petralia Sottana nei mesi scorsi. Vincitori del premio Musica contro le mafie 2013 proprio con il brano Cantu d’amuri i siciliani Pupi di Sulfaro pubblicano il loro secondo album a suggellare la loro originale fusione di teatro e musica popolare.

Chi sono i Pupi di Surfaro? 5 uomini accumunati dalla passione di fondere il teatro e la canzone popolare. All’inizio Salvatore Nocera, voce e tammorra, e Pietro Amico, percussioni. Poi Santino Ficarra, 
pane e cumpanaggiu, Peppe Sferrazza, basso e Lorenzo Profita, 
fisarmonica.

La loro cifra stilistica? Una musica povera, che nasce dal basso e cerca di scavare in profondità e presentare tutta la società siciliana, dalle classi sociali più basse. I temi delle canzoni? Il lavoro, la fatica, lo sfruttamento e le ingiustizie. Tutto diventa motivo di riscatto attraverso il canto e attraverso la musica.

Il video? Un prodotto importante, dedicato a Peppino Impastato. Un messaggio decisivo.

Musica contro le mafie? Un progetto che nasce con l’intento di unire sotto la bandiera della legalità le voci di tanti artisti italiani. La testimonianza, il messaggio che le arti lottano insieme e con gli uomini, sempre contro tutte le mafie.

Musica popolare italiana seguirà e sosterrà questa battaglia.

 

 



Tag: