Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Vacanze Romane con Antonella Ruggiero

Da questa mattina abbiamo un motivetto che ci torna in mente, qualcosa che qui, nella redazione di musica popolare italiana, sta colorando d’autunno le stanze e riempiendo di sorrisi i volti, come in un film del passato.

Sarà che Roma è la città dal fascino eterno, sarà che qui in autunno si mantiene ancora viva la tradizione popolare legata alla vendemmia, sarà che le “Ottobrate romane” sono alle porte, ma questo:

na na nainanà…..

la la lailalà…..

è sempre più ricorrente nello studio fino a prendere forma grazie alla voce di Antonella Ruggiero  trasformandosi in……

VACANZE ROMANE

Roma, dove sei? Eri con me 
Oggi prigione tu, prigioniera io
 
Roma, antica città
 
Ora vecchia realtà
 
Non ti accorgi di me e non sai che pena mi fai
 
Ma piove il cielo sulla città
 
Tu con il cuore nel fango
 
L'oro e l'argento, le sale da te
 
Paese che non ha più campanelli
 
Poi, dolce vita che te ne vai
 
Sul Lungotevere in festa
 
Concerto di viole e mondanità
 
Profumo tuo di vacanze romane
 
Roma bella, tu, le muse tue
 
Asfalto lucido, "Arrivederci Roma"
 
Monetina e voilà
 
C'è chi torna e chi va
 
La tua parte la fai, ma non sai che pena mi dai
 
Ma Greta Garbo di vanità
 
Tu con il cuore nel fango
 
L'oro e l'argento, le sale da te
 
Paese che non ha più campanelli
 
Poi, dolce vita che te ne vai
 
Sulle terrazze del Corso
 
"Vedova allegra", máìtresse dei caffè
 
Profumo tuo di vacanze romane

 Ed è proprio con queste brano “Vacanze Romane”  che vogliamo omaggiare una grande interprete della canzone d’autore italiana: Antonella Ruggiero,  MUSICA POPOLARE ITALIANAla voce indimenticabile dei  Matia Bazar, di cui è stata membro attivo nonché fondatrice, fino all’ottobre del 1989, quando decide di abbandonare il gruppo e le scene per dedicarsi ai suoi interessi umani ed artistici, ai viaggi, allo studio e sperimentazione di diversi modi di fare e intendere la musica fino alla pubblicazione nel 2006 di “Libera”, il suo primo album da solista registrato fra l’India e l'Italia, il disco è uno straordinario connubio tra ritmiche occidentali e suoni dell'antico oriente, frutto di sperimentazioni musicali e di continua ricerca.

Ma prima ancora, oltre alle apparizioni ed ai premi avuti al festival di Saremo, la Ruggiero, spinta dalla curiosità per la varietà del “linguaggio” musicale, si sperimenta nel 2000, anno sacro e anno del Giubileo cristiano, in un lungo tour dedicato alla musica sacra, fino alla pubblicazione nel novembre del 2001 di “Luna Crescente [Sacrarmonia]” dove Antonella affronta per la prima volta il repertorio di musica sacra del mondo. Questi concerti si sono susseguiti per tutto il decennio e ancora oggi vengono realizzati con formazioni diverse e orchestre sinfoniche, in manifestazioni e rassegne dedicate alla musica sacra come il festival di Fes in Marocco.

MUSICA POPOLARE ITALIANA Oltre alle sue esperienze teatrali e televisive, ai grandi successi musicali con il suo gruppo storico ma anche da solista, in questo contesto ci piace sottolineare l’impegno della Ruggiero nel campo della musica popolare, pertanto ricordiamo nel 2005, due grandi progetti molto particolari: un repertorio dedicato esclusivamente alla musica ebraica “Lieder ebraici”, una serie di concerti iniziati nel 2004 che toccano location significative come la sinagoga di Berlinoo nel settembre del 2006, in occasione della Giornata della Memoria; un altro repertorio legato ai canti della montagna ECHI D'INFINITO - I CANTI DELLA MONTAGNA , accompagnata da due cori trentini, ll coro di Sant’Ilario e il Coro Valle dei Laghi, con i quali oltre alla realizzazione di numerosi live e rassegne in alta quota, come I SUONI DELLE DOLOMITI 2005 - OCCHI DI BAMBINO  , realizza un significativo concerto al teatro strelher di Milano nel novembre 2005.

Buon ascolto!!!

https://www.youtube.com/watch?v=MWWdI_qJE1Y



Tag: