Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

TI PRESENTO: RIGOLETTO RECORDS

E chi l’ha detto che la musica popolare non possa essere presente anche nella musica più squisitamente colta? Le contaminazioni, alle volte, possono creare strane alchimie, capaci di sorprendere anche i palati più fini: è il caso dell’associazione culturale Rigoletto Records di Parma che, composta da cantautori e musicisti operanti sul territorio emiliano, riesce a mescolare abilmente la musica e il legame con la propria terra.

Rigoletto RecordsDi qui l’originale idea di ricercare nelle opere di Giuseppe Verdi il  rapporto con la sua terra, dando vita a uno spettacolo senza precedenti: “Humus popolare nella musica verdiana”, andato in scena durante queste feste presso il Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto (PR) e di nuovo in scena domenica prossima presso il Circolo La Giovane Italia di Parma, rappresenta più che un esperimento, riuscitissimo tra l’altro, per rilanciare la musica popolare in un ambito, quello della musica classica, decisamente inusuale.

Questa nuova visione delle opere ottocentesche del cigno di Busseto è stata quindi frutto di uno studio e fulcro delle performances artistiche dei cantautori Alessandro Casappa, Ugo Cattabiani e Rocco Rosignoli, accompagnati dal pianista Domenico Maisto: la rielaborazione è caratterizzata da una trilogia popolare che mescola suggestioni verdiane a rimandi letterari, canti di lavoro e canzoni d’autore, incastonati in una narrazione emozionante e mai scontata.

Del resto, tornano alla memoria alcune celebri parole di Giuseppe Verdi ("Sono stato, sono e sarò sempre un paesano delle Roncole", "Mi ritempravo uscendo solo, per le mie terre, ed occupandomi col massimo piacere di agricoltura"): il grande maestro, quindi, aveva più volte accennato al prezioso legame che aveva col suo territorio di origine. La campagna, oltre ovviamente alla musica, ha rappresentato una delle sue più grandi passioni: innegabile, quindi, la sua trasposizione anche all’interno delle sue opere.



Tag: