Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Napoli Tunisi. Un viaggio in prima classe

Su musica popolare italiana i suoni dell'oudContinua il viaggio di musica popolare italiana alla ricerca degli eventi, dei suoni e dei luoghi in giro per l’Italia e per il mondo.

Questa settimana il nostro special è tutto dedicato a Echos Méditerranéens entre Napoli et Tunis, concerto evento che il 26 settembre colorerà il Palazzo Essada de La Marsa di Tunisi.

Il napoletano Gianluca Campanino ed il tunisino Jamel Chabbi, virtuosi dell'oud saranno protagonisti di un viaggio tra gli strumenti, i suoni e i ritmi della tradizione musicale colta e popolare, araba e italiana. Un continuo viaggio sulle corde di due strumenti di grande prestigio.

Incontri e scontri, parole e dialoghi. Tutto in due tappe. A maggio il primo concerto nella Chiesa di San Rocco a Chiaia, si partiva da Tunisi direzione Napoli. A fine settembre il secondo concerto, si partirà da Napoli direzione Tunisi.

Un solo obiettivo: valorizzare le tradizioni italiane e tunisine mettendone in luce le affinità artistiche.

I due musicisti daranno spazio a continue improvvisazioni ed esecuzioni, mirando ad un pubblico che possa ascoltare i suoni e partecipare emotivamente, mentalmente e fisicamente a questo evento. Un processo creativo quello portato avanti dal maestro Campanino e dal maestro Chabbi davvero unico: virtuosismi, interpretazioni solistiche, incontri improvvisi.

La prima parte del concerto proverà a mescolare melodie della tradizione colta orientale tunisina e egiziana, e presenterà un suggestivo Duo Oud del maestro Campanino, di formazione siriano-marocchina. La seconda parte aprirà il suo spazio armonico alle melodie d'amore di Chabbi, modulate sul Malouf tunisino e alternate ai brani di Campanino in un mélange evocativo di motivi orientali e tradizione napoletana. La terza parte, il momento conclusivo sarà il clou dell’incontro emotivo e musicale in un via vai di valzer, tanghi e tarantelle, che accomuneranno la Napoli della tradizione alla ''Lounga'' del Malouf.

La musica popolare italiana incontra la musica popolare araba, Napoli e Tunisi ringraziano!

http://youtu.be/ly8-A0rZFc8

 

 



Tag: