Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Il suono dei tamburi a cornice di Luca Rossi. ‘Pulecenella Love’, il primo album tutto suo

Luca Rossi su Musica Popolare Italiana

Oggi vogliamo parlarvi di un artista piuttosto giovane della musica popolare italiana, Luca Rossi!

Luca è autore ed interprete per il teatro popolare e la musica folk campana: è percussionista ed è specializzato nelle tecniche e negli stili dei tamburi a cornice tipici dell'area del Mediterraneo.

Tantissime sono le collaborazioni, le partecipazioni e le registrazioni eseguite accanto a grandi nomi della musica popolare italiana e della musica etnica internazionale: tra i tanti, Teresa de Sio, Marcello Colasurdo, Enzo Avitabile, Orchestra Popolare Campana, Eugenio Bennato, Benham Samani, Tambours du Mediterraneè, ecc. Molte anche le interazioni con produzioni e compagnie di teatro danza: Taranta Power Bologna, Centro Nazionale Teatro, ecc.

Numerosi anche i premi e i riconoscimenti ricevuti: nel 2006 Luca Rossi ha vinto il Premio Terre Motus, concorso per la musica etnica italiana, mentre nel 2009 si è aggiudicato il Premio Letterario "Sergio Manetti" per la poesia performativa presso l'Accademia dell'arte di Arezzo.

Nella sua carriera ha partecipato a diversi festival di musica etnica nazionali ed internazionali: Festival Decouvertèes Tunisie (El Jem Tunisia), Festival Internacional de la musica etnica de Chiclana (Spagna), Festival di Patras (Grecia), Festival del Mediterraneo (Italia), Dance More (Lithuania), Europe Day Concert (Armenia), Festival della cultura italiana a Sofia (Bulgaria) e tanti altri ancora.

Luca Rossi è anche autore letterario: ha infatti scritto il libro "Il Raccontaio", divenuto uno spettacolo teatrale di successo, e "Il Ritorno del Raccontaio". Ancora, ha pubblicato il metodo didattico "Tammorra - Italian frame drums", distribuito in Italia e all'estero. Ha insegnato in Italia in diverse accademie musicali, e tiene regolarmente workshop e stage sui tamburi a cornice in speciali meeting europei.

Negli ultimi tempi ha contribuito alla realizzazione del documentario di Jonathan Demme sulla vita di Enzo Avitabile, registrando per lo stesso artista i tamburi a cornice nell'album "Black Tarantella".

Infine, nel 2014 registra il suo primo album solista dal titolo "Pulecenella Love". Ecco l'omonimo brano che ha dato il nome all'intero album: buon ascolto e buona visione!

https://www.youtube.com/watch?v=kMh5ASbz0Y4



Tag: