Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Fontenovella di Lauro a suon di musica e tradizione

Su musica popolare italiana c'era una volta al borgoContinua il viaggio di musica popolare italiana alla ricerca delle terre dei suoni. L’appuntamento settimanale è dedicato a Fontenovella, franzione di Lauro (Av).

Dal Medioevo all'età napoleonica Lauro fu un importante feudo marchesale e la sua posizione strategico-militare nel vallo di Lauro fu lungamente oggetto di contesa nell'avvicendamento e consolidamento delle varie dinastie in Campania. Un territorio ricco di storia e storie, castelli e borghi, palazzi e angoli unici.

C'era una volta al borgo 2014 è l'evento che metterà in primo piano venerdì 20 giugno e sabato 21 giugno il folklore locale e la tradizione contadina attraverso il connubio tra musica e cibo. I Cibi della tradizione che verranno proposti tutti: rapeste con le patate, trippa, pane mbuss 'int 'e fasule, pasta e patate sfritti, pasta con le nocciole, pizza fritta, 'a marenn 'e pane. Il gusto verso i dolci, dolci semplici e della tradizione, non elaborati, i dolci d’un tempo che le massaie usavano preparare soprattutto nei giorni di festa con ingredienti poveri come uova, latte, farina, zucchero, nocciole e noci. Liquori fatti in casa. Il borgo sarà arricchito dalla presenza degli artigiani che nelle "botteghe" si dedicheranno al loro sapiente lavoro manuale facendoci rivivere l'atmosfera di un tempo, mentre la musica(tammurriata e zeza) e le danze tradizionali, allieteranno le serate.

L'evento è stato ideato e organizzato dall'associazione culturale Fonte Nova ed è incentrato tutto sul folklore e la tradizione. Verrà ricreata venerdì e sabato l'ambientazione tipica di un villaggio contadino, con le sue botteghe e i suoi artigiani, il lavoro manuale, l’atmosfera popolare della musica e delle danze.

L’evento permetterà al pubblico di vivere un proprio e personalissimo percorso enogastronomico e artistico. Passeggiando e visitando ogni angolo del borgo ci si potrà immergere tra i cortili antichi, i vicoletti del villaggio per apprezzarne gli antichi ambienti, visitare gli stand gastronomici, vedere gli antichi mestieri all’opera, le mostre di antichi attrezzi e lasciarsi rapire dal ritmo della musica popolare italiana. Poi durante la serata la vita lavorativa si fermerà per qualche istante nel villaggio e alcuni degli abitanti si esibiranno in una danza folkloristica locale il Laccio d’amore.

Venerdì 20 giugno dalle ore 21 lo spazio si aprirà al ritmo di tammurriata con il  gruppo folk I Passi della tradizione.

Sabato 21 giugno, dalle ore 21 invece il palco sarà tutto per La Zeza a cura della compagnia teatrale La valigia dell'attore.

Tutti i borghi d'Italia risuonano!

http://youtu.be/dQSy92niBV4



Tag: