Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

La canzone dei Castelli

Continua il nostro viaggio alla ricerca delle canzoni di musica popolare italiana. Ci fermiamo vicino a Roma, in zona Castelli. Ogni piccolo paese, ogni parte di terra, ogni città ha una sua canzone, un inno che spiega bene la sua essenza, come se fosse una foto, un’istantanea, un quadro pieno di colori e di emozioni.

Le note e i testi ci offrono la struttura di un paese, l’essenza del suo popolo, il folklore, i tic e le tendenze.

Oggi il nostro focus on settimanale è dedicato alla presentazione de 'Na gita a li Castelli, meglio nota come Nannì.

Nannì, 'Na gita a li Castelli è una famosa canzone della migliore tradizione romanesca scritta da Franco Silvestri nel 1926 e cantata, tra gli altri, da Ettore Petrolini, Anna Magnani, Claudio Villa, Alvaro Amici, Lando Fiorini, Gabriella Ferri e Antonio Romano. Una canzone spesso modificata alternando e posizionando le strofe a seconda della performance.

La canzone è divenuta in breve l'inno dei Castelli Romani ed è diffusissima in tutti i comuni castellani.

 

Guarda che sole

ch'è sortito Nannì

che profumo de rose

de garofani e pansè.

Come tutto un paradiso

li Castelli so' accosì.

Guarda Frascati

ch'è tutto un sorriso

'na delizia, n'amore,

'na bellezza da incanta'.

 

Lo vedi, ecco Marino

la sagra c'è dell'uva

fontane che danno vino

quant'abbondanza c'è.

Appresso vi è Genzano

cor pittoresco Albano

su viett'a diverti'

Nannì Nannì.

 

Là c'è l'Ariccia

più giù c'è Castello

ch'è davvero un goiello

co' quel lago da incanta'.

E de fravole 'n profumo

solo a Nemi poi senti'.

Sotto quel lago

un mistero ce sta

de Tibberio le navi

con l'antica civiltà.

 

So meyo de la sciampagna

li vini de 'ste vigne

ce fanno la cuccagna

dar tempo de Noè.

Li prati a tutto spiano

so' frutte, vigne e grano

s'annamo a mette lì

Nannì, Nannì.

 

È sera e già le stelle

te fanno un manto d'oro

e le velletranelle

se mettono a canta'

se sente 'no stornello

risponde un ritornello

che coro vie' a senti'

Nannì, Nannì.

http://youtu.be/D8NnEefAFkM



Tag: