Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

Auletta e la festa del Carciofo bianco

su musica popolare italiana auletta e le sue tradizioniOggi il blog di musica popolare italiana fa tappa in un piccolo borgo in provincia di Salerno: Auletta dal lontano 1131 Paese dell’olio d’oliva e dell’ospitalità.

E’ in questo luogo pieno di culture e tradizioni che decidiamo di festeggiare il 1 maggio 2014 e di seguire la 5° Festa del Carciofo bianco, una sagra in cui avremo il piacere di incontrare esperti e appassionati, riflessioni e convegni, eventi e concerti.

 

La cultura contadina, la cultura del lavoro e la cultura della famiglia fondono il DNA di questo borgo e dei suoi abitanti alla ricerca costante di un senso.

Il paese ha una forte vocazione agricola. Produce il rafano, il tartufo dei poveri legato al periodo invernale. Produce il carciofo bianco, che si coltiva anche nei comuni di Pertosa, Caggiano e Salvitelle. La sua produzione inizia verso metà aprile e prosegue fino a metà maggio. Di rilievo è la raccolta di carciofi più piccoli, che vengono conservati sott’olio. E’ un carciofo privo di spine, con grandi infiorescenze, rotonde e globose, di colore molto chiaro tendente all’argento e forate al centro.

Il carciofo bianco di Auletta è uno di quei prodotti molto considerati nel circuito mediatico specializzato. Sono sempre più gli chef che vantano la sua essenza grazie alla sua versatilità.

Diverse sono le antiche tradizioni del ricamo, della lavorazione all'uncinetto con il cotone e quelle ai ferri con la lana.

Dal 1 al 4 maggio 2014 torna per il quinto anno l'appuntamento con il Carciofo bianco, attraverso aperitivi, degustazioni, convegni, contest, concorsi grafici e concerti.

L’organizzazione negli ultimi anni ha cercato di coinvolgere e di incuriosire sempre più le giovani generazioni mettendo in risalto tutta la loro creatività. Il tema di una delle eccellenze di questo territorio cresce di anno in anno coinvolgendo piccole realtà rurali, piccole aziende agricole e appassionati provando a fare di Auletta una vera e propria meta turistica anche in questo periodo.

A colorare e riempire queste giornate i suoni della tradizione. I suoni popolari del Gruppo Folk Aulettese, i passi e il ritmo del gruppo folk A Tamorra e Castiello, il calore e il talento dei Terraemares, A voce d’o popolo e molti altri gruppi.

Festeggiamo così il 1 maggio, a suon di musica popolare italiana!

http://youtu.be/L3VN3pWyybA



Tag: