Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi

La Puglia risuona anche a Londra. Ecco la musica degli Amaraterra

Amaraterra su Musica Popolare Italiana
La musica popolare italiana è da sempre molto attiva all'estero, anche più di quanto noi stessi possiamo immaginare: è il caso, ad esempio, degli Amaraterra, formazione pugliese nata - pensate un po' - a Londra.

Il gruppo è un po' figlio di "Friends of Puglia", la storica associazione dei Pugliesi a Londra che, dopo aver realizzato due sessioni di corsi di pizzica a Londra, è partita alla ricerca di un tamburellista per creare una vera e propria formazione musicale. L'associazione, sposando in pieno il vero spirito di Londra, si è sempre contraddistinta per il suo essere giovane e cosmopolita: la ricerca è durata a lungo, anche perché la capitale londinese è una sorta di porto di mare in cui ci si perde con la stessa facilità con cui ci si incontra.

Alla fine, gli sforzi della vicepresidente Morena Fiore e della cantante e ballerina Carla Pandarese sono stati premiati: a loro si è unito Max Passante, tamburellista originario di Brindisi e, così, la favola è potuta realmente cominciare. In breve tempo si sono uniti a loro anche altri due salentini DOC: Antonio Fersini (chitarra e voce) e Simona de Leonardis (voce e ballerina), e poi ancora la torinese Alessia Cravero (fisarmonicista e voce), il casertano Alfredo Giani (suonatore di mandola) e il salentino Pierpaolo Sicuro (flautista).

Il gruppo ha quindi cominciato a suonare a a farsi conoscere, acquistando una propria identità e contribuendo alla promozione delle tradizioni e della musica popolare pugliese in UK. La scelta del loro nome finale, 'Amaraterra', intende rendere omaggio a tutti gli immigrati che sono costretti - per lavoro - a lasciare la propria terra portandola sempre nel cuore, senza rinnegarla mai.

Segnate anche questa data in agenda, casomai ci stiate leggendo da Londra o se per caso pensate di andarci nei prossimi giorni: gli Amaraterra suoneranno nella capitale londinese anche il prossimo 28 marzo!

http://www.youtube.com/watch?v=BJOVDY0Mz0c



Tag: