Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

E' online il n.413 di Blogfoolk

Link:
https://www.blogfoolk.com/2019/06/numero-413-del-20-giugno-2019.html
Data scadenza:
Contatto:
Salvatore Esposito - Direttore Editoriale
E-mail:
blogfoolkATgmailDOTcom
Telefono:
Area
World
Nome scuola:
Blogfoolk
Sito ufficiale o Facebook:
www.blogfoolk.com
Indirizzo sede principale:
Caserta
Indirizzo sede secondaria:
Roma
Contatti (mail o telefono):
Registrati per votare

“Garofani rossi” è l’album che Daniele di Bonaventura ha inteso dedicare alla memoria del fotografo Mario Dondero. Registrato insieme alla storica Band’Union, il disco del bandoneonista riscrive classici canti di lotta internazionali, che assumono un diverso e perfino più marcato vigore espressivo una volta spogliati delle liriche. Con il musicista marchigiano entriamo in questo suo recente lavoro, analizzandone le motivazioni, lo sviluppo e l’impatto dal vivo. Proseguiamo il cammino, rivolgendoci alla maestosità delle cime dolomitiche, le cui culture sono cantate da Erica Boschiero e Sergio Marchesini in “E tornerem a baita”, un CD-book impreziosito dagli acquerelli di Paolo Cossi. Apriamo la pagina world con “Glaschu. Home Town Love Song”, un atto d’amore verso la sua nativa Glasgow di Mary Ann Kennedy cantante, autrice e giornalista della BBC, con radici familiari nell’isola di Skye ma esponente della diaspora gaelica della multiculturale città scozzese. Ci portiamo, quindi, in Finlandia per “Áššu”, il notevole disco di Ulla Pirttijärvi, Harald Skullerud e Olav Torget, dove la tradizione vocale dello joik del popolo sami, portata in dote da Pirttijärvi ,collide con il talento world della coppia di pluristrumentisti. Con “Gece” del combo turco-olandese Altin Gün siamo nell’ambito di un corrosivo psych-rock anatolico, mentre “1-4-5″ di Mr. Folxlide offre un insolito crossover bal folk e blues. Doppia tappa in Italia, poi, per “Etranger” di Quartiere Tamburi e “Bluegrass Vision” dei Bluegrass Stuff. Segnali diversi arrivano dalle sperimentazioni che animano “Uprooted” di Michael Banabila. Per finire, con il suo scatto Valerio Corzani incornicia l’argentina Las Yegros, magnetica personalità della nu-cumbia.