Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

E' online il n.394 di Blogfoolk

Link:
www.blogfoolk.com/2019/02/numero-394-del-6-febbraio-2019.html
Data scadenza:
Contatto:
Salvatore Esposito - Direttore Editoriale
E-mail:
blogfoolkATgmailDOTcom
Telefono:
Area
World
Nome scuola:
Blogfoolk
Sito ufficiale o Facebook:
www.blogfoolk.com
Indirizzo sede principale:
Caserta
Indirizzo sede secondaria:
Roma
Contatti (mail o telefono):
Registrati per votare

Per questo inizio di febbraio, ecco un nuovo corposo numero di Blogfoolk pieno di grande musica. Apriamo le danze con il Bf-Choice del mese, che è “Biserta e altre storie”, album nato dalla collaborazione tra il Duo Bottasso e il sound artist Simone “Sims” Longo. Nato dalle composizioni realizzate per la colonna sonora del documentario “Biserta. Storia a spirale” di Francesca Zannoni e Michele Coppa, il disco offre una riflessione sulla strumentalizzazione della paura del diverso che sta travolgendo la civiltà contemporanea. Della loro ricerca musicale, dei progetti in cui sono coinvolti e dell’approdo a “Biserta e altre storie” parliamo con Simone e Nicolò Bottasso. Proseguiamo il nostro viaggio in Italia raggiungendo la Puglia, per presentare “Lissìa”, il secondo lavoro disco dei Mandatari, giovane e interessante band dell’area tarantina. Si viaggia lungo le rotte transoceaniche austronesiane con il progetto “Small Island Big Song”, prodotto da Tim Cole e BaoBao Chen. Nel corso di tre anni di sessioni di registrazioni con oltre cento musicisti, i due produttori hanno fatto interagire le tradizioni musicali di isole dell’Oceano Pacifico e Indiano. Il progetto mira a sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo al fatto che molte comunità di queste isole sono a rischio a causa dell’innalzamento del livello dei mari. Ci spostiamo in Brasile per “Quebra Cabeça”, il recente album dei Bixiga 70, che ci porta nel cuore di São Paulo. Parliamo, poi, di “Melodic Circles”, album di musica d’arte persiana presentato dalla coppia Mehdi Rostami (setār) & Adib Rostami (tombek), duo iraniano, residente in Gran Bretagna. Un altro disco degno di nota è “What Heat”, incontro tra Bokanté e Metropole Orkest. Alessio Surian ricorda il musicista kenyota Ayub Ogada, maestro del nyatiti, la lira a otto corde della cultura luo, recentemente scomparso. Proseguiamo con l’avvincente “1943, La Lista di McKune”, nel quale Francesco Martinelli ci fa riscoprire un leggendario collezionista di dischi blues e jazz. Completano il numero 394 la recensione di “Knotpop” di IXNA e il ritratto di Valerio Corzani, con protagonista la one woman band Sara Ardizzoni.