Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

E' online il n.393 di Blogfoolk

Link:
www.blogfoolk.com/2019/01/numero-393-del-31-gennaio-2019.html
Data scadenza:
Contatto:
Salvatore Esposito - Direttore Editoriale
E-mail:
blogfoolkATgmailDOTcom
Telefono:
Area
World
Nome scuola:
Blogfoolk
Sito ufficiale o Facebook:
www.blogfoolk.com
Indirizzo sede principale:
Caserta
Indirizzo sede secondaria:
Roma
Contatti (mail o telefono):
Registrati per votare

La storia di copertina di Blogfoolk #393 vede protagonista il barese Roberto Ottaviano, sassofonista e compositore tra i più apprezzati della scena jazz italiana, il quale nell’ultimo biennio ha pubblicato due pregevoli album: “Sideralis”, inciso con un quartetto di musicisti internazionali (Alexander Hawkins, Michael Formanek e Gerry Hemingway), ispirato, pur senza tributi diretti, all’opera di John Coltrane, ed “Eternal Love”, che guarda alle radici ancestrali della musica africana. La pagina nu trad/world presenta il disco di debutto dei The Magic Door, il trio formato dalla cantante Giada Colagrande, dal polistrumentista Arthuan Rebis e dall’arpista Vincenzo Zitello. Ci sono, poi, “Mira”, il nuovo lavoro dei belgi del Naragonia Quartet e “Weird and Wonderful Tales” del duo francese Bâton Bleu. Da ultimo, diamo spazio al ricordo di Oliver Mtukudzi, leggendario quanto influente artista dello Zimbabwe scomparso all’età di 66 anni. Parliamo ancora di musiche del mondo nel nostro spazio dedicato alla musica dal vivo con la cronaca di Alessio Surian dei concerti tenuti dal Nizar Rohana Trio il 25 gennaio al Festival Old Roots & New Routes di Amsterdam e dal liutista iraniano Hossein Alizadeh, il 26 gennaio al Teatro Candiani di Mestre (VE). Per le vostre letture (ma anche ascolti e visioni) c’è il libro, con CD e DVD, “Suono di Famiglia. Memoria e musica in un paese della Calabria grecanica”, una ricerca sulle musiche tradizionali di area reggina firmata dal musicista tradizionale Mimmo Morello e dall’accademico Antonello Ricci. Completano il numero la recensione di “A Perfect Cut in the Vacuum” di Paolo Tarsi e lo scatto di Valerio Corzani, alle prese con Rhye.