Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Chiudi
Home » Blog » Concertone di Melpignano: riviviamo i momenti più belli dal 2006 al 2016

Concertone di Melpignano: riviviamo i momenti più belli dal 2006 al 2016

Concertone di Melpignano: riviviamo i momenti più belli dal 2006 al 2016

Ci siamo quasi, poche ore e il concertone finale della manifestazione itinerante Notte della Taranta 2017 avrà inizio a Melpignano. Sabato 26 Agosto 200000 persone sono attese nella cittadina della Grecìa Salentina, che ormai dal 1998 ospita questo grande momento di musica, tradizione, innovazione e condivisione.

Riviviamo i momenti indimenticabili che hanno fatto la storia del concertone negli ultimi 10 anni, dal 2006 al 2016.

Nel 2006 per l’ultima volta sul palco di Melpignano c’è Ambrogio Sparagna che chiude la sua triade de La Notte della Taranta con un suo personale omaggio alla “parola”, quasi a sottolinearne lo straordinario potere taumaturgico. La parola rappresenta il ponte tra passato e futuro.

Edizione 2006

 

Quello del 2007 è un concerto che assembla e racchiude in sé in perfetta armonia i ritmi turchi, balcanici e ovviamente quelli salentini. A mescolare queste sonorità il sapiente lavoro di Mauro Pagani che “contamina” e aggiunge nuovi percorsi alla straordinaria esperienza della taranta.

Edizione 2007

Il Concertone del 2008 si apre con un emozionante omaggio alla figura di Pino Zimba, insostituibile maestro della migliore tradizione musicale pugliese, prematuramente scomparso. Griko e pizzica tarantata la fanno da padroni, ma non mancano i pezzi della grande tradizione organettistica mescolati al meglio delle neo produzioni musicali contemporanee pugliesi dal reggae allo ska.

Edizione2008

 

Anche nel 2009 sono presenti interpreti d’eccezione, giunti da lontano, a rendere omaggio alla musica del Salento, dall’israeliana Noa, già ospite in una passata edizione del festival, che si esibisce insieme alla cantante palestinese Mira Awad, dando vita ad un duetto di rara bellezza e profondo valore etico ed artistico.

Edizione 2009

 

Il 2010 è il primo anno di Ludovico Einaudi come Maestro Concertatore: la musica popolare salentina il trait d’union tra esperienze musicali e sonorità differenti che consente di regalare al pubblico degli oltre centomila, uno spettacolo unico.

Edizione 2010

 

Giunto alla sua XIV edizione, nel 2011 il Concertone finale è dedicato alla memoria del grande Uccio Aloisi. Gli ospiti speciali di quest’anno, come di consueto chiamati ad affiancare l’Orchestra de “La Notte della Taranta”, sono chiamati a reinterpretare i brani della tradizione popolare salentina.

Edizione 2011

 

La Taranta che riunisce le rive dell’Adriatico, dando origine ad un linguaggio universale, senza frontiere. Questo il messaggio che Goran Bregovic, nuovo maestro concertatore del 2012, porta sul palco del Concertone mescolando il sound della sua Orchestra per Matrimoni e Funerali con l’Orchestra della Notte della Taranta. Quella che nasce è una simbiosi perfetta tra i tamburelli della pizzica e gli ottoni balcanici. Recupero della tradizione e contaminazione musicale e culturale.

Edizione 2012

 

Il 2013 segna il debutto del maestro concertatore Giovanni Sollima. Il virtuoso del violoncello, associa al ritmo ipnotico del tamburello il suono raffinato dello strumento ad arco. L’Orchestra Popolare de “La Notte della Taranta” per la prima volta sul palco è vestita dal noto marchio Melting’Pot. Tutti i musicisti indossano una fascia gialla che rievoca la “zagareddhra” salentina, il nastro che le tarantate sventolavano durante il rito coreutico, al fine di liberarsi dal veleno del ragno.

Edizione 2013

 

Nell’edizione 2014, per la prima volta c’è il corpo di ballo diretto da coreografo Miguel Angel Berna. Ed è anche la prima diretta in Rai per il concertone, sul canale tematico Rai 5. Sarà invece l’ultima edizione per il direttore artistico Sergio Torsello, che scompare improvvisamente nell’aprile 2015.

Edizione 2014

 

Un cast internazionale diretto dal maestro Phil Manzanera, leggendario chitarrista dei Roxy Music, porta sul palco di Melpignano nel 2015 l’incontro tra pizzica e rock. 220 mila persone, secondo il dato fornito dalla Questura di Lecce, segnano l’edizione da record de La Notte della Taranta.

Edizione 2015

A Carmen Consoli è stato affidato nel 2016 il compito di Maestra concertatrice: alla musicalità pugliese dell’orchestra, si èalternata la voce delicata ed elegante di una delle cantautrici italiane più apprezzate dell’attuale panorama musicale nazionale.

Edizione 2016



Tag:

Commenta

You must be logged in to post a comment.